3B Scientific utilizza i cookies per rendere la vostra esperienza sul nostro sito web più piacevole e completa possibile. Visitando questo sito si accetta la nostra Politica sui cookies.

Free shipping from 300,00 €

Chi siamo

#ChooseToChallenge: Uguaglianza di genere e diversità nella simulazione medica

3B Scientific GmbH

Oggi, mentre si celebra la Giornata Internazionale della Donna (IWD), è importante analizzare l'uguaglianza di genere e la diversità nel campo dell'educazione medica e della simulazione. Oggi, le donne e i BIPOC costituiscono una percentuale maggiore della forza lavoro nel settore sanitario rispetto al passato.

Tuttavia, gli standard di uguaglianza non sono ancora stati raggiunti e molte donne e medici delle minoranze segnalano ancora pregiudizi sul posto di lavoro. 1,2 Spesso sotto forma di trattamento ingiusto o discriminatorio, i pregiudizi sul posto di lavoro ostacolano le opportunità di avanzamento di carriera e di compenso. 3 Il   tema dell'IWD di quest'anno è appropriato: Choose to Challenge.

Per sfidare questi pregiudizi, i curricula di formazione medica dovrebbero insegnare le competenze culturali accanto alle abilità tecniche, utilizzando risorse più diversificate. Esempi di questa sensibilizzazione includono l'uso di manichini sensibili al genere e l'introduzione di scenari di addestramento alla simulazione che contribuiscono alla consapevolezza di sé.

Il Training alla simulazione medica è una pratica integrale nella medicina accademica, e questo approccio pratico all'istruzione fornisce benefici che vanno oltre la preparazione di futuri medici e infermieri con preziose abilità cliniche.

Il design della simulazione che incorpora il genere e il sesso in scenari appropriati e culturalmente competenti può aiutare a promuovere un atteggiamento positivo, l'empatia e anche il lavoro di squadra, riducendo le disparità sanitarie basate sul genere.

Il Training alla simulazione rivela diverse esperienze basate sul genere

Diversi studi sono stati progettati per capire i ruoli e l'influenza del genere e della diversità sull'esperienza di apprendimento degli studenti di medicina.

Sebbene l'addestramento alla simulazione sia standard nell'educazione medica, uno studio ha scoperto che le esperienze differiscono in base al sesso e al fatto che ai partecipanti venga assegnato un ruolo di "attore" o di "osservatore" in una simulazione. 4 Con risorse limitate, non tutti gli studenti saranno in grado di recitare nelle simulazioni; di conseguenza, si dovrebbe sapere che partecipare come osservatore rispetto a un attore nelle simulazioni educative ha un effetto negativo maggiore sulle donne rispetto agli uomini.

I risultati di questo studio (che comprendeva oltre 900 risposte al sondaggio degli studenti di medicina) hanno mostrato che le donne erano più disposte degli uomini a discutere le lacune di conoscenza rivelate nella simulazione, ma le donne hanno riportato una minore soddisfazione, fiducia in se stesse e consapevolezza di sé quando erano relegate a ruoli di osservatore. 4 Detto questo, le simulazioni sono uno strumento di valutazione più oggettivo di altri tipi di valutazione e possono aiutare a mitigare le disparità di genere quando vengono utilizzate per valutare le prestazioni degli studenti. 5

La Formazione alla simulazione dovrebbe introdurre le competenze culturali

Un altro studio ha promosso la formazione alla simulazione come veicolo per introdurre competenze culturali basate sul sesso e sul genere nella formazione medica. Le simulazioni dovrebbero mettere alla prova le abilità tecniche e consentire la riflessione e l'autoconsapevolezza da parte degli studenti - abilità importanti necessarie per la fornitura di cure empatiche e umanistiche e per ridurre le disparità di genere nell'assistenza sanitaria.

I ricercatori hanno raccomandato che la prima adozione di un design di simulazione culturalmente competente dovrebbe includere competenze basate sull'atteggiamento insieme a quelle basate sulle abilità. Questo approccio usa l'autoconsapevolezza per costruire la comprensione delle tendenze verso i pregiudizi, per sviluppare la capacità di valutare il contesto culturale, e per riconoscere i modelli culturali di salute e malattia basati sul genere. 6

Per mitigare ulteriormente le disparità di genere nell'assistenza sanitaria, le strategie raccomandate per progettare un corso di simulazione culturalmente competente includono l'uso di attrezzature di simulazione sia maschili che femminili e scenari che affrontano l'assistenza medica basata sul sesso e sul genere.

La Formazione alla simulazione come mezzo per sviluppare l'umiltà culturale

Un ulteriore studio, incentrato sui college infermieristici, ha discusso come la formazione sulla diversità e l'inclusione sia necessaria per fornire assistenza sanitaria di qualità a popolazioni diverse. Secondo i ricercatori, la chiave è incoraggiare l'umiltà incorporando l'auto-riflessione/critica, l'apprendimento dagli altri e la costruzione di partnership nel curriculum. 7

I ricercatori hanno indicato che le simulazioni di formazione, come curricula di apprendimento interattivo e basato sul team, sono una risposta allo sviluppo dell'umiltà culturale. Permettono agli studenti di contribuire con prospettive diverse, forniscono spazio per l'auto-riflessione e aiutano anche a riconoscere gli squilibri di potere basati su pregiudizi impliciti ed espliciti - creando un ambiente di apprendimento culturalmente reattivo e accogliente.

3B Scientific offre manichini di formazione culturalmente diversi

Alla 3B Scientific, offriamo modelli che sono culturalmente sensibili per le procedure di formazione, compresi i manichini a doppio sesso con organi sessuali intercambiabili, manichini unisex, così come manichini che rappresentano diverse etnie e con diverse tonalità di pelle.

I nostri manichini di cura del paziente e di cateterismo con genitali intercambiabili permettono all'istruttore di adattare il modello a diversi scenari di genere. Infatti, il nostro manichino di addestramento alla RCP femminile permette un monitoraggio e un feedback oggettivo, che aiuta ulteriormente a mitigare l'addestramento alla RCP di parte. Le donne sono tradizionalmente molto meno propense degli uomini a ricevere una RCP pubblica in caso di emergenza. 8

Alla 3B Scientific, riconosciamo l'importanza di offrire manichini di formazione culturalmente competenti sia per ridurre le disparità di genere nell'ambito della formazione medica sia per migliorare la fornitura di assistenza sanitaria a popolazioni diverse.

Riferimenti:
  1. Association of American Medical Colleges. Table 1: medical students, selected years, 1965-2015. https://www.aamc.org/system/files/reports/1/2015table1.pdf. Published 2016. Accessed March 1, 2021.
  2. Association of American Medical Colleges. Table A-14.1: race/ethnicity responses (alone and in combination) of applicants to US medical schools, 2015-2016 through 2019-2020. https://www.aamc.org/system/files/2019-11/2019_FACTS_Table_A-14.1.pdf. Accessed March 1, 2021.
  3. Solnick RE, Peyton K, Kraft-Todd G. Effect of physician gender and race on simulated patients’ ratings and confidence in their physicians: a randomized trial. https://jamanetwork.com/journals/jamanetworkopen/fullarticle/2761544. Accessed March 1, 2021.
  4. Tamas E, Edelbring S, Hjelm C, Hult H, Gimm O. Gender and assigned role influences medical students´ learning experience in interprofessional team training simulations. MedEdPublish. January 2017.
  5. Siegelman JN, Moran TP, Lall M, Wallenstein J, Lee L, Shah B. Gender bias in simulation-based assessments of emergency medicine residents. Journal of Graduate Medical Education. August 2018.
  6. Beauchamp GA, McGregor AJ, Choo EK, Safdar B, Rosenau AM, Greenberg MR. Incorporating Sex and Gender into Culturally Competent Simulation in Medical Education. Poster presented at: The 8th Congress of the International Society of Gender Medicine, Miyagi Japan.
  7. Sumo J, Staffileno BA, Warner K, Arrieta M, Salinas I. The development of an online diversity and inclusion community: Promoting a culture of inclusion within a college of nursing. Journal of Professional Nursing. 2021: 37;18-23.
  8. Men are more likely than women to receive PR in public, study finds. November 2017. https://www.dbei.med.upenn.edu/research/studies/men-are-more-likely-women-receive-cpr-public-study-finds. Accessed March 1, 2021.

3B_Scientific_21-03_Banner_Patient_Safety_Awareness_Week_OVERVIEWSMALL.jpg
3BScientific_Cardionics_Heart Month_OVERVIEWSMALL.jpg