3B Scientific utilizza i cookies per rendere la vostra esperienza sul nostro sito web più piacevole e completa possibile. Visitando questo sito si accetta la nostra Politica sui cookies.

Spedizione gratuita sopra i 300,00 € Iva inclusa

Chi siamo

Diagnosi precoce del cancro al seno: Prevenire è meglio che curare

3B Scientific GmbH

Diagnosi precoce del cancro al seno: Prevenire è meglio che curare Ogni giorno, ci sono troppe donne - e uomini - che muoiono di cancro al seno. Con 1 donna su 8 a cui viene diagnosticato il cancro al seno ad un certo punto della loro vita, quasi tutti noi conosciamo qualcuno colpito dalla malattia. Continuiamo a lavorare insieme e ad educare sull'importanza della diagnosi precoce per le possibilità di sopravvivenza. La ricerca dell'American Cancer Society ha calcolato il tasso di sopravvivenza a 5 anni al 99% se il cancro al seno è 1) individuato presto e 2) ancora in uno stadio localizzato.

Cos'è la diagnosi precoce

La diagnosi precoce consiste nel trovare e diagnosticare una malattia ancora prima di iniziare a vedere i primi sintomi. Tuttavia, alcuni sintomi del cancro al seno possono essere rilevati precocemente e indicano la necessità di ricorrere attivamente al parere di un medico. In generale, qualsiasi anomalia che nota sul Suo corpo dovrebbe essere sottoposta a un esame più approfondito da parte di un professionista sanitario con formazione medica.

Come viene rilevato il cancro al seno?
 
  • Autopalpazione del seno: Ci sono molte risorse disponibili per mostrarLe come auto-esaminare il Suo seno. Questo semplice controllo mensile che fa da sola può aiutare a rilevare il cancro prima. Se durante questo esame nota qualsiasi cambiamento o nodulo sul seno o una differenza a livello di sensazione, aspetto o eventualmente anche perdite dai capezzoli, contatti subito il Suo medico.

Autopalpazione del seno
  • Esami clinici del seno: Quando vede il medico di famiglia o ginecologo per il Suo controllo annuale, il medico effettuerà un esame in ambulatorio con un controllo visivo della pelle e dei tessuti, un controllo tattile per rilevare la consistenza ed eventuali noduli, nonché una valutazione più approfondita di qualsiasi anomalia rilevata. L'esame clinico gioca un ruolo fondamentale nella diagnosi precoce, in quanto gli operatori sanitari sono addestrati a riconoscere qualsiasi elemento sospetto, ma è importante ricordare che la maggior parte dei sintomi precoci vengono rilevati durante l'autopalpazione mensile.
  • Mammografie: Si raccomanda alle donne a partire dai 40 anni di iniziare lo screening sottoponendosi a mammografia ogni 1 o 2 anni, anche in assenza di sintomi o fattori di rischio. Se durante questa procedura viene individuato tessuto sospetto, il medico prescriverà ulteriori esami come un'ecografia o una risonanza magnetica, eventualmente seguiti da una biopsia. È importante ricordare che tutti questi passaggi - anche se possono sembrare allarmanti - giocano un ruolo vitale nella diagnosi precoce.
3B_Scientific_20-10_Banner_WorldRestartAHeartDay_OVERVIEWSMALL.jpg
3B_Scientific_21-10_Banner_Halloween_Sale_OVERVIEWSMALL.jpg